Women Innovators 2016: un premio UE per le donne che creano nuovi business

Negli obiettivi fondamentali che l’Unione europea si è prefissata al momento della sua creazione, l’intenzione di portare ad una vera parità dei sessi (in primo luogo in ambito lavorativo) era da subito ben presente.

Per questo motivo l’UE ha adottato, tra le altre, molte leggi ad hoc per permettere alle donne di gestire meglio lavoro e famiglia.

Di come il rapporto casa/lavoro tra i sessi in Italia cambi sostanzialmente ne abbiamo già parlato qualche settimana fa; ma abbiamo ignorato in quel frangente alcune iniziative promosse e sostenute dall’UE (come il permettere il congedo parentale non solo alla madre ma anche al padre, in modo da ripartire la cura della prole tra i due genitori).

L’iniziativa per le donne che aprono un’impresa (innovativa)

L’UE ha scelto di non incoraggiare le donne solo nello spazio tra il lavoro e la famiglia, ma anche di spingerle a diventare imprenditrici vere e proprie.

A questo scopo è stato creato il Women Innovators 2016, un concorso a cui possono partecipare tutte le donne che hanno recentemente aperto un’azienda in un qualsiasi settore, purché le aziende abbiano come base un’idea innovativa.

Questa è la terza edizione di un premio che vuole sostanzialmente sensibilizzare l’opinione pubblica sulla necessità di un maggior numero di donne imprenditrici: per lo più, sono gli uomini che scelgono di prendere questa strada.

Post a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.