Tecnica Trading Scalping su 15M con le Medie Mobili

Qualche mese fa ti avevamo parlato di una tecnica scalping che potevate usare su qualsiasi time frame e su qualsiasi asset finanziario.

Oggi ti voglio parlare di un’altra tecnica scalping nel mondo del trading online che funziona bene (ma mi raccomando fate prima i vostri dovuti test) nel mondo del forex e non solo.

Questa tecnica funziona su qualsiasi valuta, materia prima, indice o azione ma non su qualsiasi time frame. Ma andiamo a vedere nel dettaglio questa tecnica di trading.

Impostazione del grafico

Di seguito ti spiegheremo passo passo come impostare il grafico sulla tua piattaforma di trading online.

Ripeto, mi raccomando a non fare overtrading e prima di investire soldi reali ti consiglio di usare una piattaforma demo per fare pratica. 

Ecco qui di seguito le impostazioni: 

  1. Selezionare il cross, l’indice, materia prima o azione.
  2. Impostare il time frame a 15 minuti
  3. Inserire due medie mobili esponenziali, ovvero: quella a 100 periodi e quella a 200.

Spiegazione della Tecnica Trading

Una volta impostato il grafico, passiamo alla spiegazione vera e propria della tecnica: ovvero quando entrare long oppure short.

  • Situazione Long (di acquisto): si verifica questa situazione nel momento in cui il prezzo si avvicina alla EMA a 100 oppure alla EMA a 200. Ovviamente se la candela rompe la prima Media Mobile Esponenziale, prima di fare un ingresso aspettiamo che le candele successive si avvicinino alla seconda Media Mobile Esponenziale. Altra cosa, facciamo l’ingresso sempre sul ritracciamento del prezzo.

trading long

  • Situazione Short (di vendita):  si verifica questa situazione nel momento in cui il prezzo si avvicina alla EMA a 100 oppure alla EMA a 200. Ovviamente se la candela rompe la prima Media Mobile Esponenziale, prima di fare un ingresso aspettiamo che le candele successive si avvicinino alla seconda Media Mobile Esponenziale. Altra cosa, facciamo l’ingresso sempre sul ritracciamento del prezzo.

trading short

Quando chiudere la posizione aperta? 

Io vi consiglio di non lasciare aperta la situazione per più di 60/90 minuti. Questo è il periodo che ho testato io con buoni risultati, ovvio il periodo preso in considerazione è un mese, perciò vi consiglio (come farò io) di testarla ancora.

Per chi vuole utilizzare questa tecnica con le opzioni?

Mettere una scadenza non superiore ai 60/90 minuti, io lo provata anche sulle opzioni e mi sono trovato molto bene con scadenza a 90 minuti.

Come utilizzare questa tecnica nelle fasi laterali?

Non operare in quanto non avrebbe senso. Puoi riconoscere la lateralità perché le medie mobili esponenziali si appiattiscono. Se la provi, fammi sapere come sta andando cosicché da scambiarci informazioni utili per il nostro trading online, che potrebbero servire anche agli altri trader che ci seguono.

5 Comments

Ciao Fabio,

Provala, ma iscriviti alla newsletter attraverso il form in basso a destra, se vuoi conoscere più strategie già back testate.

va bene… potresti solo dare un paio di precisazioni sull’uso dello stop in questa tecnica?
ti ho scritto via mail anche … ciao grazie

Ciao Luca,
sto provando anche io, sul Forex Eur/Usd vedo a breve piu possibilità nei tempi dei 15min, ma ho voluto applicare lo stesso metodo all’indice Ger30 ma ho notato che una media piu bassa a 60 sarebbe più opportuna nei tempi indicati in quanto si verifica piu spesso. Pensi sia possibile applicarla? all’indice? e se si quale media e tempi corretti applicheresti?.
Grazie,
David

Ciao David, allora sull’indice DAX io non l’ho mai provata, quindi prima di utilizzarla con soldi reali le consiglio di fare molte prove. Per quanto riguarda la media, abbassandola è normale che ha più segnali, ma bisogna (anche in questo caso) vedere quanti sono i falsi segnali. Io le dico, l’ho provata con i settaggi che mostro nell’articolo è mi trovo particolarmente bene, se volesse applicare una differente media mobile (più bassa) allora le consiglio di aumentare il time frame. Per qualsiasi altro dubbio sono qui a sua disposizione!

Leave a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *