Primo aumento dei tassi della Banca Centrale Europea (BCE) dopo undici anni

Giovedì la Banca centrale europea ha annunciato un aumento storico dei tassi. I tassi di interesse nell’Eurozona sono aumentati di 50 punti base dopo che l’organismo aveva perseguito una politica di tasso zero per sei anni e l’ultimo aumento dei tassi undici anni fa.

BCE: tutto quello realizzato nella riunione di settimana scorsa

Il tasso sulle operazioni di rifinanziamento principale, che fornisce la maggior parte della liquidità alle banche della zona euro, è salito allo 0,5 per cento, mentre il tasso sui depositi presso i depositi è salito allo 0 per cento e il tasso sui prestiti overnight allo 0,75 per cento.

Con questo, la banca centrale europea è relativamente in ritardo rispetto ai rialzi dei tassi del 2022, poiché i tassi di interesse negli Stati Uniti e nel Regno Unito hanno già registrato aumenti piuttosto aggressivi e ripetuti negli ultimi mesi al fine di combattere l’inflazione che è andata fuori controllo a seguito della pandemia di coronavirus e l’invasione russa dell’Ucraina.

L’UE aveva inizialmente applicato la sua politica del disinteresse per rinvigorire l’economia e comprensibilmente ha mantenuto tale approccio durante l’epidemia di coronavirus. Le banche statunitensi e britanniche si erano già allontanate dalla politica dell’era della recessione, il che ha dato loro il vantaggio di poter dare ai propri mercati una spinta aggiuntiva poiché sono state in grado di tagliare ancora una volta i tassi nel 2020.

La Banca centrale giapponese, che ha iniziato ad applicare una strategia dell’interesse zero anche prima durante la bolla patrimoniale degli anni ’90, è rimasta fedele alla politica con ancora più fervore e nel 2016 è persino passata a una politica di interessi negativi mentre il paese sta combattendo problemi di crescita economica cronica e deflazione .

Poiché ciò significa anche che il Giappone non è stato influenzato dai problemi dell’inflazione globale tanto quanto altre nazioni, la Banca del Giappone fino a giovedì non ha visto alcun motivo per aumentare i tassi nel prossimo futuro.

Post a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.