Possibilità ribassiste sul cambio euro franco svizzero

All’orizzonte del grafico, ci potrebbero essere delle possibilità ribassiste sul cambio euro franco svizzero. Dove e quando? Prosegui nella lettura dell’articolo.

Paragrafi principali:

  • Analisi Fondamentale
  • Analisi Grafica
  • Video Analisi

Il punto di vista fondamentale del cambio euro franco svizzero

Ci sono tre punti di vista in ottica analitica su questo cambio che andrò ad analizzare, ovvero:

  • Dati macroeconomici
  • COT

Dati Macroeconomici

Per quanto riguarda la valuta del vecchio continente:

  • Indice PMI manifatturiero: il dato non ha rispettato le attese degli analisti
  • IPC: il dato ha rispettato le attese degli analisti
  • PIL: il dato ha rispettato le attese degli analisti

Sulla moneta elvetica invece:

  • PIL: il dato è stato inferiore alle aspettative degli analisti

COT

Da un punto di vista del COT, sull’euro la situazione non è cambiata di una virgola, i grandi investitori continuano a rimanere ribassisti sulla valuta del vecchio continente.

Per quanto riguarda invece il franco svizzero, sulle Net Position non abbiamo avuto nessuna variazione mentre sul Cot Index ci stiamo riavvicinando allo 0%.

Il punto di vista grafico del cambio EURCHF

Scopriamo l’andamento del cambio euro franco svizzero sui tre time frame di riferimento.

Mensile (Monthly)

Su questo time frame  non è cambiato molto rispetto all’analisi fatta due settimane fa, di conseguenza ti consiglio la lettura del seguente articolo: “Rotta la lateralità sul cambio EURCHF, cosa aspettarsi?

Settimanale (Weekly)

Su questo time frame confermo quello che ho detto precedentemente.

Giornaliero (daily)

Su questo time frame, puoi notare come il prezzo dopo aver toccato area 1.06265 abbia rimbalzato fino ad andare a ritestare il supporto/resistenza in zona 1.0728. Visto che siamo in un trend ribassista iniziato a partire da marzo dell’anno scorso, e vedendo la situazione che si sta venendo a creare, non mi stupirebbe se il cambio euro franco svizzero tornasse sui minimi precedenti relativi.

Da un puto di vista degli indicatori, abbiamo un MACD al di sopra dello 0 con il suo relativo istogramma, un RSI che lentamente  si sta avvicinando alla zona di ipervenduto mentre le medie mobili esponenziali sono tutte orientate al ribasso.

CONSIGLIO OPERATIVO: per aprire posizioni ribassiste, eventualmente aspetterei la rottura del supporto in zona 1.068.

cambio euro franco svizzero

Video Analisi

Post a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.