Il Dow Jones alla ricerca di una direzione da prendere?

Due settimane fa, ero quasi sicuro che il Dow Jones avesse preso una direzione ben precisa, ma oggi mi devo ricredere. La fase di lateralità fa da padrona a questo indice e fin quando non si sbloccheranno le politiche monetarie della FED, la congestione potrebbe continuare per sedute e sedute di mercato.

Dow Jones Industrial

Analizzerò l’indice sui tre time frame di riferimento:

Mensile

Su questo time frame, puoi notare prima di tutto i seguenti supporti e resistenze:

  • 18.140 (resistenza e massimo assoluto)
  • 16.062 (supporto)
  • 14.256 (resistenza)
  • 11.564 (resistenza)
  • 9.656 (supporto)
  • 7.134 (supporto)
  • 2.296 (supporto e minimo assoluto)

Da come puoi notare dal grafico, una vera e propria crisi questo indice non l’ha mai avuta a partire dal 1991. Ci sono stati degli importanti ritracciamenti, ma questi non sono mai andati ad intaccare il trend primario in atto.

Il prezzo continua a oscillare nel micro – canale compreso tra i 17.450 (supporto) e i 18.140 punti (resistenza). Fin quando la situazione non si sbloccherà , il consiglio che dò su questo time frame è di rimanere fuori dal mercato.

Per quanto riguarda gli indicatori, abbiamo un MACD al di sopra dello 0 ma non con il suo relativo istogramma, un RSI che oscilla nella sua zona centrale, mentre le medie mobili esponenziali sono ancora tutte orientate al rialzo.

Settimanale

Da un punto di vista grafico la situazione non cambia molto rispetto al time frame mensile, quindi non ci dilungheremo più di tanto.

Per quanto riguarda gli indicatori, abbiamo un MACD al di sopra dello 0 con il suo relativo istogramma, un RSI che oscilla nella sua zona centrale, mentre le medie mobili esponenziali sono ancora tutte orientate al rialzo.

Giornaliero

Su questo time frame, puoi notare nel dettaglio quello che ho detto sul mensile. Il Dow Jones comunque sembra essere in attesa di qualche evento macroeconomico (tipo un eventuale rialzo tassi a settembre?), perché questa fase di lateralità oramai dura da inizio aprile.

Per quanto riguarda gli indicatori, abbiamo un MACD al di sotto dello 0 con il suo relativo istogramma, un RSI che si sta avvicinando alla zona di ipervenduto, mentre le medie mobili esponenziali sono ancora tutte orientate al rialzo.

CONSIGLIO OPERATIVO: al momento non opererei su questo indice americano, vista la situazione grafica analizzata sui tre time frame di riferimento.

dow jones

Post a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.