Come successo per la crisi del 2008, è ora di vendere questi due titoli azionari?

Il “Big Short” del 2008 causato dal mercato immobiliare, ha preso questo nome perché sembrava troppo grande per essere una possibile idea da mettere in conto. L’idea che il mercato immobiliare sarebbe crollato è stata letteralmente derisa dai media finanziari e non c’era nessun conduttore o collaboratore di notizie che ammettesse che il mercato immobiliare era in una posizione precaria.

Questo è ciò che ha reso la storia così audace e degna di un film. Ha sfidato le aspettative ed era oltre ogni immaginazione.

La stessa cosa se ci pensiamo potrebbe accadere sui vaccini Covid.

Tutto quello che leggerai da ora in avanti, si basa solamente su dati economici estrapolati e non su opinioni sul fare o non fare il vaccino.

Tutti stanno cercando di convincerti a vaccinarti, e l’incessante campagna per ricordarti di farlo è supportata da risorse governative illimitate.

Non c’è dubbio che l’implacabile campagna di vaccini, per il momento, ha agito come un dipartimento di vendita e marketing gratuito per le principali aziende farmaceutiche come Pfizer (PFE) e Moderna (MRNA). In effetti, Pfizer ha annunciato proprio la scorsa settimana che, nonostante un anno incredibile nel 2021, avrebbe ridotto il proprio personale di vendita, iniziando a licenziare personale.

L’ultima riga dell’articolo di Reuters che annuncia il taglio dei posti di lavoro dice tutto:

“Il vaccino e la pillola Paxlovid verranno venduti direttamente ai governi nel breve termine”.

In altre parole, non hanno bisogno di uno staff di vendita quando il governo sta distribuendo i loro farmaci per loro. Altrove, questo sarebbe considerato pianificazione statale socialista nell’industria farmaceutica, ma oggi non è questo l’argomento che tratteremo in questo articolo.

Tuttavia, non commettere errori: rimanendo solamente sui numeri, queste aziende hanno beneficiato enormemente del lancio dei rispettivi vaccini Covid.

Nell’ultimo anno, le azioni Moderna (MRNA) sono aumentate del 43,9% mentre le azioni Pfizer sono aumentate del 47,4%.

Per Moderna, l’ultimo arrivato nella commercializzazione di qualsiasi prodotto, i suoi azionisti hanno visto il loro investimento aumentare fino a 25 volte negli ultimi tre anni. Da allora quel guadagno è stato ridotto a circa 10 volte.

Le entrate ttm di Moderna sono aumentate di circa 95 volte negli ultimi tre anni, salendo a circa 11,8 miliardi di dollari negli ultimi dodici mesi.

Anche le entrate di Pfizer hanno mostrato una massiccia ripresa, soprattutto per un grande produttore di farmaci con un enorme portafoglio di prodotti. Le entrate dell’azienda sono più che raddoppiate rispetto ai minimi raggiunti subito dopo l’inizio della pandemia (all’inizio del 2020).

Secondo un’analisi fatta da zerohedge.com a novembre 2021, aziende come Pfizer, BioNTech e Moderna realizzeranno profitti ante imposte (prima delle imposte) di 34 miliardi di dollari quest’anno, il che equivale a oltre mille dollari al secondo, 65.000 al minuto o 93,5 milioni di dollari al giorno.

Ma tutto questo si potrebbe inceppare come per il mercato immobiliare?

I tassi di vaccinazione hanno già iniziato a diminuire negli Stati Uniti, con il New York Times che alla fine del 2021 ha affermato che la curva dei vaccini negli Stati Uniti si è stabilizzata drasticamente.

Dopo un’impennata iniziale, la somministrazione del vaccino da parte di Moderna e Pfizer è diventata molto più incoerente e traballante.

Credo che l’idea di vaccinazione obbligatoria di massa potrebbe essere controproducente per queste aziende.

Una perdita di fiducia nella vaccinazione avrà un profondo impatto sulle vendite. Vedendo tutti i dati analizzati, il treno del rialzo per queste aziende forse si è già fermato ed è forse il momento di vendere? A te la decisione in base a tutto quello che ti ho scritto fino ad ora.

Post a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.