Cambio EUR/JPY ad oggi 05/05/2015

Dopo due settimane, torniamo sul cambio euro yen, uno dei nostri cambi di riferimento e lo andremo ad analizzare sia da un punto di vista analitico e sia da un punto di vista grafico, con sempre i principali tre time frame che usiamo: mensile, settimanale e giornaliero.

Paragrafi principali:

Il punto di vista analitico del cambio euro yen

Ci sono due punti di vista in ottica analitica su questo cambio che andiamo ad analizzare, ovvero:

  • Dati macroeconomici
  • COT

Dati Macroeconomici

Sull’euro, abbiamo avuto le seguenti informazioni in queste settimane passate:

  • Tasso di interesse: rispettate le previsioni degli analisti 0,5%
  • Inflazione (deflazione): rispettate le previsioni degli analisti 0,0

Per quanto riguarda invece la moneta orientale invece, possiamo leggere i seguenti dati:

  • Produzione Industriale Mensile: le previsioni sono state migliori delle attese degli analisti -0,3%  VS -2,3%
  • PMI Manifatturiero: le previsioni sono state migliori delle attese degli analisti 50,1 VS 50

COT

Da un punto di vista del COT, possiamo notare come gli investitori sull’euro continuino ad acquistare contratti long e vendere contratti short, infatti questa settimana abbiamo avuto:

  • Cot Index: siamo passati dall’11% al 28%
  • Net Position: si sono chiusi 17.000 contratti

Per quanto riguarda invece lo Yen, il Cot Index oramai non varia da molte settimane, mentre per quanto riguarda le Net Position, ci siamo avvicinati notevolmente alla linea dello 0 e al così tanto atteso incrocio. La prossima settimana, vedremo cosa sarà accaduto e se lo yen ha acquistato forza (data dai grandi investitori) rispetto alle altre valute più deboli.

Il punto di vista grafico sul cambio euro yen

Passiamo ad un punto di vista grafico per quanto riguarda il cambio euro yen, ed andremo ad analizzare i tre time frame di riferimento.

Mensile (Monthly)

Su questo time frame possiamo notare come il prezzo abbia subito rimbalzato sul supporto posto a 129,15, un supporto/resistenza di medio – lungo periodo. Questo ritest ci fa pensare come il prezzo possa tornare sui massimi di dicembre 2014, agevolato anche da un euro in questo momento forte.

Da un punto di vista degli indicatori, possiamo notare come il MACD si trovi al di sopra dello 0 però con istogramma negativo. L’RSI si trova nella sua lateralità e centralità, perciò cercare indicazioni da questo indicatore risulterebbe vano.

Settimanale (Weekly)

Su questo time frame andiamo a confermare quello che abbiamo detto nel precedente time frame.

Giornaliero (daily)

Su questo time frame invece, possiamo vedere come il prezzo abbia creato 2 supporti molto importanti posti a:

  1. 126,87
  2. 129,15

Al momento il cambio euro yen è arrivato a toccare il massimo precedente a 136,99 e sarà interessante vedere come si comporterà, ovvero ci sarà un minimo di ritracciamento per poi continuare la sua corsa al rialzo e rompere la resistenza oppure come in un canale (che si è venuto a creare nelle ultime settimane), tornerà a ritestare i minimi (supporti).

Da un punto di vista degli indicatori comunque abbiamo un RSI in ipercomprato (uno storno ci sarà sicuramente) e un MACD al di sopra dello 0 con il suo relativo istogramma.

Cambio_euro_yen

Sondaggio

[poll id=”15″]

Post a comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.