Crollo o rimbalzo sul cambio sterlina dollaro americano? La mia analisi!


Sul cambio sterlina dollaro americano il prezzo attualmente si trova a ridosso di un supporto dinamico di medio-lungo termine. Come comportarsi in questi casi e quando entrare a mercato? Scoprilo continuando nella lettura di questo articolo.

Il punto di vista analitico del cambio GBPUSD

COT

Sulla sterlina i grandi investitori nelle ultime settimane, stanno cominciando a vendere contratti long a discapito di quello short. Infatti siamo passati da +47.000 a +40.000 unità nel giro di qualche mese.

Per quanto riguarda il dollaro americano invece, la situazione rimane ancora molto incerta visto quello che sta accadendo sul Commitment of Trading.

La situazione da un punto di vista fondamentale rimane a favore della valuta del vecchio continente.

Il punto di vista grafico del cambio sterlina dollaro americano

Passo ad un punto di vista grafico per quanto riguarda il cambio sterlina dollaro americano, ed andrò ad analizzare i tre time frame di riferimento.

Mensile (Monthly)

Su questo time frame, puoi notare come il prezzo abbia raggiunto una resistenza importante in area 1.4232/1.4233 per poi iniziare il suo lento ritracciamento fino al supporto dinamico in zona 1.3590. Il mese di aprile si è chiuso con una candela negativa, lasciando aperti ulteriori scenari ribassisti.

Da un punto di vista degli indicatori, abbiamo un MACD al di sotto dello 0 ma non con il suo relativo istogramma, un RSI che oscilla nella sua zona centrale mentre le medie mobili esponenziali sono tutte orientate al rialzo.

Settimanale (Weekly)

Su questo time frame confermo quello che ho detto nel mensile.

Giornaliero (Daily)

Nel dettaglio su questo time frame, vediamo come il prezzo abbia ritracciato dai massimi relativi toccati qualche mese fa. Attualmente il cambio sterlina dollaro americano, si trova a ridosso del supporto dinamico di medio – lungo termine tracciato a partire da giugno 2017.

Da un punto di vista degli indicatori, abbiamo un MACD al di sotto dello 0 con il suo relativo istogramma, un RSI che oscilla vicino la zona di ipervenduto mentre le medie mobili esponenziali sono tutte orientate al ribasso.

CONSIGLIO OPERATIVO: prima di aprire eventuali posizioni rialziste o ribassiste, aspettiamo che il prezzo faccia la propria mossa cioè rimbalzo o rottura della trend line rialzista?

sterlina dollaro americano

Scrivi un commento

visualizzare tutti i commenti

L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi. I campi obbligatori contrassegnati come *