Cosa sta accadendo al cambio euro dollaro in questo inizio del 2018?


Scopriamo in questo primo articolo del 2018 sul cambio euro dollaro, cosa sta accadendo. Quali scenari al momento si prospettano? Scoprilo continuando nella lettura di questo articolo.

Il punto di vista analitico del cambio EURUSD

COT

Per quanto riguarda l’euro, gli investitori continuano a comprare contratti long a discapito di quelli short. La variazione delle unità nelle ultime settimane è cambiata molto, passando da +86.000 a + 106.000 contratti.

Invece sul dollaro americano, i grandi del mercato sono tornati ad acquistare questa valuta seppur in maniera molto debole. Secondo l’ultima rilevazione siamo in positivo di 2.000 unità, quindi lo scenario secondo il mio parare rimane molto incerto.

Il punto di vista grafico del cambio euro dollaro americano

Passo ad un punto di vista grafico per quanto riguarda il cambio euro dollaro americano, ed andrò ad analizzare i tre time frame di riferimento.

Mensile (Monthly)

Su questo time frame, la situazione non è cambiata molto rispetto all’ultima analisi fatta la settimana prima delle feste. Il prezzo al momento ha di nuovo rimbalzato sulla resistenza statica mensile in area 1.21011. Quindi al momento sarà interessante vedere, se il prezzo continuerà la sua discesa andando a rompere il supporto dinamico tracciato a partire da aprile dell’ano scorso oppure continuerà la sua corsa al rialzo.

Da un punto di vista degli indicatori, abbiamo un MACD al di sopra dello 0 con il suo relativo istogramma, un RSI che oscilla nella zona di ipercomprato mentre le medie mobili esponenziali sono tutte orientate al rialzo.

Settimanale (Weekly)

Su questo time frame confermo quello che ho detto nel mensile.

Giornaliero (Daily)

Su questo time frame, andiamo a vedere nel dettaglio quello che sta succedendo sul mensile. Da come si può notare dall’immagine riportata qui sotto, si sta venendo a creare la classica figura di continuazione del trend, ovvero un triangolo asimmetrico.

Quindi se il prezzo dovesse rompere la resistenza in area 1.21011 allora si proseguirebbe al rialzo, con primo target in zona 1.23061. Mentre questo scenario sarebbe completamente invalidato se il cambio euro dollaro dovesse rompere il supporto dinamico tracciato da aprile 2017.

Da un punto di vista degli indicatori, abbiamo un MACD al di sopra dello 0 con il suo relativo istogramma, un RSI che si sta allontanando dalla zona di ipercomprato mentre le medie mobili esponenziali sono tutte orientate al rialzo.

cambio euro dollaro

Scrivi un commento

visualizzare tutti i commenti

L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi. I campi obbligatori contrassegnati come *