Trading sul Forex: meglio il mercato spot o futures?


Una delle domande che può fare un trader neofita del forex è la seguente: meglio il trading sul mercato spot o futures? Questo articolo mette a confronto le differenze tra le negoziazioni nel mercato dei contanti (sport) rispetto al mercato dei futures e considera i pro e i contro di ciascuno.

Il forex e il mercato spot

Quando la maggior parte delle persone inizia a fare trading sul mercato valutario, di solito utilizza il mercato spot. È un mercato over the counter (OTC) supportato principalmente da una collezione di grandi banche. Un ruolo chiave in questo processo è il market maker. Questa figura svolge un compito analogo a quello di uno scambio, cioè comprerà dai venditori e venderà agli acquirenti e di conseguenza, creerà lui un mercato del prodotto che viene scambiato.

A differenza di un broker normale, un market maker acquisterà o venderà anche se non c’è nessun altro dall’altra parte che acquista o vende. Il loro trade book non è sempre neutro e può avere un’esposizione netta long o short a seconda del flusso o degli ordini. Ciò significa che un market maker è esposto al rischio di mercato e che il rischio deve essere compensato nelle loro commissioni. Mentre la solvibilità delle grandi banche non è motivo di preoccupazione, non si può dire di alcuni dei piccoli fornitori meno regolamentati che servono i clienti al dettaglio.

In sintesi, una transazione over the counter è meno trasparente e più aperta alla manipolazione rispetto a una transazione simile attraverso uno scambio a termine.

Come funziona il trading sui futures?

La meccanica del trading futures non è diversa da quella spot . Se guardiamo più da vicino ci sono alcune sottili differenze.

Cosa sono i contratti futures?

Lo scopo originario dei futures era di consentire ai produttori e agli acquirenti di bloccare i prezzi delle merci che sarebbero state acquistate o vendute in un secondo momento. Oggi le borse offrono scambi a termine su tutto: dalle valute alle commodity e a tanto altro.

Principali differenze tra un mercato spot e futures

Oltre ad alcune leggere differenze, quella principale e che il trading sui futures non è gestita da un market maker ma dal mercato. A differenza di un market maker, le borse future trasmettono le quotazioni compratore/venditore per ogni mercato in cui operano. Questo offre un grado di trasparenza perchè i commercianti possono vedere il flusso di ordini che lo scambio sta ricevendo. Possono guardare l’offerta più recente e chiedere i prezzi per ciascun contratto e avere un’idea di profondità del mercato. Una borsa futures corrisponde a un ordine solo quando esistono sia un acquirente che un venditore.

In un mercato forex spot, la controparte è di solito il market maker. Se lo scambio viene eseguito tramite un piccolo broker, i clienti spesso non sanno quanto siano affidabili i fornitori di liquidità del broker o persino chi siano. Quando si scambiano i futures attraverso un broker, quest’ultimo deve essere membro dello scambio.

Riepilogo della situazione trading tra mercato spot e futures

Il trading forex spot o dei futures presenta somiglianze e alcune differenze. Quando si negozia in più mercati e con strumenti diversi, i trader di futures possono beneficiare di margini ridotti a causa delle regole di SPAN. Ci sono alcuni aspetti negativi nel trading di futures in contrapposizione a spot. I mercati dei future su valute hanno meno profondità del mercato spot, soprattutto nei contratti a lungo termine. La facilità di accesso ai mercati spot li rende la scelta preferita per il piccolo trader ed è qui che molti tendono a gravitare.

Vantaggi nel fare trading sul mercato futures anzichè su quello spot

  • La piena trasparenza dei prezzi, il flusso degli ordini e l’esecuzione riducono la possibilità di frode.
  • Gli scambi a termine creano un mercato centralizzato e quindi una maggiore parità di condizioni.
  • Eliminazione del rischio di controparte.
  • Evita le commissioni nascoste negli spread e nei tassi di interesse
  • Costi di trading noti vs spread variabili
  • Approfitta delle regole sul margine SPAN
  • Vigilanza normativa più severa

Svantaggi nel fare trading sul mercato futures anzichè su quello spot

  • Meno mercati tra cui scegliere.
  • Gli scambi a termine non sempre scambiano 24 ore.
  • Meno broker di futures rispetto a quelli spot.
  • Minore liquidità soprattutto nelle contrattazioni after hours, contratti a scadenze più lunghe e scadenze vicine.
  • I contratti future scadono a meno che non ci sia un accordo di rollover per passare al contratto del mese successivo.
  • I future più datati sono sensibili alle variazioni dei tassi di interesse che possono funzionare a favore o contro di voi.

Scrivi un commento

visualizzare tutti i commenti

L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi. I campi obbligatori contrassegnati come *