Le Onde di Elliot nel Forex – III Parte


Eccoci arrivati all’ultima parte di questi tre articoli didattici, dove abbiamo parlato delle Onde di Elliot nel mondo del forex. Ovviamente per chi si fosse perso sia la scorsa lezione che la prima lezione didattica, può cliccare su questi due link (Prima Parte e Seconda Parte).

Oggi invece..

Oggi invece parliamo di onde correttive, ovvero quelle onde che si alternano alle onde impulsive nelle onde di Elliot nel forex. Come già vi avevamo anticipato in precedenti articoli, questi tipi di onde si sviluppano in tre movimenti e non in 5 come quelle impulsive.

Quante onde correttive esistono?

 Triangoli

I triangoli nelle onde di Elliot nel forex, si articolano più o meno come quelli normali che avevamo visto in precedenza. In questo caso abbiamo bisogno di cinque onde caratterizzate però da tre sotto-onde ognuna, per poi andare a tracciare i massimi e minimi di queste.

La forma del triangolo che si dovrebbe venire a creare la si ottiene nel momento in cui si forma la penultima onda, e non prima. Di seguito vi facciamo vedere un’ immagine di tutti i triangoli che si possono venire a creare, e come potrete vedere dall’immagine ci sono 5 onde principali, che si scompongono ognuna in tre sotto-onde.

Figura6

Zig – Zag

Lo Zig – Zag è un movimento correttivo, dove al suo interno ci sono tre onde correttive (1,2,3 oppure maggiormente denominate A, B e C).

Vi ricordiamo tre cose fondamentali su queste onde correttive che potrete trovare sui vostri grafici di forex, che sono:

      • L’onda A è la più lunga delle altre onde ed è suddivisibile in cinque movimenti.
      • L’onda B è quella più corta invece, rispetto alle altre due ed è infatti suddivisibile in tre movimenti.
      • L’onda C è di ugual misura della prima, ed anch’essa è suddivisibile in cinque movimenti.

zig_zag

Flat

Il Flat è molto similare allo Zig-Zag nel forex, ma quello che lo differenzia è soprattuto lo sviluppo del movimento delle onde (anche in questo caso ne abbiamo tre: A,B e C).

Noi in questo caso vi parliamo della principale, ma sappiate che più avanti vi spiegheremo tutte le altre figure flat. Lo facciamo principalmente per non creare confusione in testa.

In questo caso la flat si suddivide nel seguente modo:

      • L’onda A è suddivisa in 3 movimenti.
      • L’onda B è suddivisa in altrettanti movimenti.
      • L’onda C è quella più lunga ed è suddivisa in 5 movimenti.

foglio-bianco.jpg 795×647 pixel

ABC Doppi e Tripli

Questa ultima parte non è altro che un miscuglio di tutte e tre le onde correttive di cui abbiamo parlato fino ad adesso. Infatti come possiamo poi leggere qua sotto, ecco le differenze che ci sono rispetto alle altre onde correttive:

      • Un doppio ABC è costituito da otto movimenti.
      • Un triplo ABC invece è costituito da ben undici movimenti.

I movimenti correttivi sono formati da massimo uno o due movimenti e vengono segnalate con lettere americane solitamente: W oppure X.

Adesso tocca a voi, avete individuato qualche onda correttiva sul vostro grafico del forex?

Scrivi un commento

visualizzare tutti i commenti

L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi. I campi obbligatori contrassegnati come *