Indice VIX Sintetico


In questo articolo didattico di oggi volevo parlarti dell’Indice VIX, a molti trader (specialmente quelli all’inizio) sconosciuto, ma se usato con parsimonia e costanza può dare ottimi risultati. Però come sempre partiamo prima da un piccolo riassunto.

L’Indice VIX cos’è?

L’Indice VIX non è altro che l’acronimo di Chicago Board Options Echange Volatilty Index, questo indice (che per molti è diventato un vero e proprio indicatore) nasce nel 1993 su un mercato in particolare ovvero quello delle opzioni. Al momento ti basti sapere questo sulla sua storia, invece quello che vogliamo dirti con attenzione è questo: questo indice VIX misura la paura degli investitori e la volatilità sui mercati (queste due cose sono strettamente correlate tra loro).

Ebbene si, tutti noi abbiamo paura nel momento in cui vediamo il mercato crollare ed allora cosa facciamo? Vendiamo. Stessa cosa succede nel momento in cui c’è euforia sui mercati, e questo indicatore ci dice che momento del mercato stiamo attraversando.

Dopo un po’ di storia e dopo averti spiegato cosa vuol dire, passiamo a vedere come viene usato questo indice VIX.

Come usiamo l’Indice VIX nel Forex?

Questo indicatore originariamente era nato per il mercato azionario, ma con il passare degli anni è stato adattato anche al mondo del forex. Molte piattaforme lo hanno già incorporato, mentre altre (come la Metatrader) purtroppo no, ma non lasciarti prendere dalla delusione perchè lo puoi scaricare da internet e incorporarlo nella tua piattaforma di trading. Se non la riesci a trovare, contattaci che te la forniamo noi. 

I range in cui devi attenerti per avere una visione completa sia che lo usi per il forex o sia che lo usi per il mercato azionario sono:

  • Se l’Indice VIX è minore di 20 si potrebbero venire a creare scenari rialzisti
  • Se l’Indice VIX è compreso tra 20 e 60 si può avere uno scenario di congestione
  • Se l’Indice VIX è maggiore di 60 si potrebbero venire a creare scenari ribassisti 

Questi range sono da tenere sotto controllo sempre, sia che siamo su time frame grandi come il daily o il 4H e sia su quelli più piccoli come il 15 minuti. Qui di seguito ti faccio vedere come questo indicatore funzioni bene con i time frame sopra citati.

Ecco come si presenta l’Indice VIX nel daily.

Indice VIX-daily

Come possiamo notare dall’immagine e da come è indicato nelle frecce, possiamo notare come il prezzo sia ripartito nel momento in cui l’indice era al di sotto dei 20, mentre sia andato short nel momento in cui era al di sporta dei 60. Stessa cosa noteremo anche nel 15 minuti qui di seguito.

Indice VIX-15minuti

Un indice poco conosciuto ma sempre molto utile, ma noi come sempre ti ricordiamo come sia fondamentale usare questo strumento insieme ad altri come medie mobili, MACD, RSI.

E te, lo conoscevi questo Indice VIX?

 

1 Commento

Scrivi un commento
  1. marzo 04, 14:06 upnews.it

    Indice VIX – Forex Trading Pratico

    n questo articolo didattico di oggi volevo parlarti dell’Indice VIX, a molti trader (specialmente quelli all’inizio) sconosciuto, ma se usato con parsimonia e costanza può dare ottimi risultati. Però come sempre partiamo prima da un piccolo riassunto.…

    Rispondi a questo commento

Scrivi un commento

visualizzare tutti i commenti

L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi. I campi obbligatori contrassegnati come *