Il Force Index


Oggi andiamo alla scoperta di nuovi indicatori, e lo facciamo con il Force Index. Poco conosciuto qui in Europa ma molto utilizzato all’estero, perché ci offre dei riscontri che pochi indicatori ci danno.

Ecco cosa tratteremo:

  • La sua storia
  • Come si calcola?
  • Come si utilizza questo indicatore?

La sua storia

Il Force Index è un indicatore che utilizza prezzo e volume per valutare il potere dietro una mossa o identificare possibili punti di svolta. Sviluppato da Alexander Elder, questo indicatore è stato introdotto nel suo classico libro: “Trading per vivere”. Secondo l’anziano, ci sono tre elementi essenziali per il movimento dei prezzi di un titolo: la direzione, misura e il volume.

L’indicatore unisce tutti e tre come un oscillatore che oscilla in territorio positivo e negativo come l’equilibrio del potere che si sposta. Il Force Index può essere utilizzato per rinforzare la tendenza generale, identificare le correzioni giocabili o prefigurare inversioni con divergenze.

Interpretazione

Come notato sopra, esistono tre elementi che compongono questo indicatore. In primo luogo, vi è una variazione di prezzo positiva o negativa. Un prezzo positivo indica segnali di cambiamento che gli acquirenti erano più forti dei venditori, mentre un segnale negativo di cambiamento dei prezzi indica che i venditori erano più forti degli acquirenti.

In secondo luogo, vi è l’entità della variazione di prezzo. Un grande anticipo mostra una forte pressione di acquisto, mentre un grande declino mostra una forte pressione di vendita.

Il terzo e ultimo elemento è il volume, che, secondo l’anziano, misura l’impegno dei grandi investitori. Un grande anticipo sul volume mostra un forte impegno da parte degli acquirenti. Allo stesso modo, un grande calo dei volumi mostra un forte impegno da parte dei venditori. L’indicatore quantifica questi tre elementi in un unico indicatore che misura la pressione di acquisto o vendita.

Utilizzare il Force Index per individuare il trend

L’Indice di forza può essere utilizzato per rinforzare o determinare la tendenza. La tendenza in questione, a breve termine, a medio termine o a lungo termine, dipende dai parametri dell’indicatore. Mentre il parametro predefinito del Force Index è 13, è possibile utilizzare un numero più elevato o un numero inferiore per levigare questo parametro.

force-index

Conclusioni

L’indicatore è utilizzato per misurare la pressione di acquisto o di vendita su quel determinato asset finanziario. La porzione di prezzo copre la tendenza, mentre la porzione di volume determina l’intensità. Nella sua forma più semplice, questo indicatore può essere utilizzato per periodi di lungo termine, per capire la tendenza di fondo.

I tori hanno la meglio quando l’indicatore oltrepassa i 100 punti mentre gli orsi hanno la meglio quando l’indicatore si trova a -100. Grazie a queste informazioni, gli operatori possono quindi cercare messe a punto nel breve termine, in armonia con la tendenza più grande. Come per tutti gli indicatori, gli operatori devono utilizzare il Force Index in combinazione con altri indicatori e tecniche di analisi.

Scrivi un commento

visualizzare tutti i commenti

L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi. I campi obbligatori contrassegnati come *