Le figure di inversione, iniziano i guadagni?


Dopo avervi parlato delle figure di continuazione nel precedente articolo (che potete trovare qua), oggi vi diciamo cosa sono le figure di inversione e a cosa servono. Anche in questo caso vi parleremo solo di alcune figure, cioè di quelle più semplici da identificare sul grafico, le restanti ne parleremo più avanti.

Figure di Inversione

Le figure di inversione, sono quelle figure che come preannuncia il nome servono a far invertire il trend che è attualmente in atto. Ovviamente ci deve essere un trend da invertire, sennò non avrebbe senso questo tipo di figura. Abbiamo vari tipi di pattern di inversione, ma quelli che vi spieghiamo noi, sono sostanzialmente due:

  • Testa e Spalle
  • Doppio massimo/minimo oppure Triplo massimo/minimo.

Testa e Spalle

Questo tipo di figura è caratterizzata proprio da due spalle e una testa che andiamo ad individuare sul grafico. Le fasi che precedono l’individuazione sono le seguenti:

  1. Abbiamo una forte salita dei prezzi (nonchè dei volumi), per poi ritracciare (diminuzione dei volumi) e andare a creare la prima spalla.
  2. Altro sprint dei prezzi, che vanno a superare i massimi precedenti per poi, anche in questo caso ritracciare e andare a creare la base per l’altra e ultima spalla che si formerà a breve.
  3. Arrivati da una discesa dei prezzi, come detto pocanzi si viene a creare la base per l’ultima spalla, perciò di conseguenza avremo un ultimo incremento dei prezzi (non superiore al massimo precedente), per poi avere una discesa conseguenziale.

Una cosa fondamentale di questa figura e che alla fine, si deve tracciare una linea orizzontale (neckline), che parte dalla prima spalla che si è formata, e si congiunge con l’inizio della seconda spalla. Il profitto è dato dallo spazio che c’è tra il massimo che si è formato alla testa e la neckline.

testa_e_spalla_semplice

Come si può vedere dall’immagine, questo tipo di figura vale sia per trend rialzisti e sia trend ribassisti.

Nota: per aprire posizioni aspettiamo sempre la rottura della neckline, per evitare falsi segnali che possono essere sempre all’ordine del giorno.

Doppio o Triplo Massimo/Minimo

Questo tipo di figure sono quelle che si realizzano molte volte nell’arco di un determinato periodo  e sono molto semplici da individuare. Abbiamo:

  • Doppio o Triplo Massimo: è quella condizione dove i massimi di alcune candele non riesce a superare un determinato livello di prezzo, e di conseguenza si viene a creare una resistenza statica. Quando si vengono a creare dei doppi o tripli massimi, siamo quasi certi che il trend potrebbe invertirsi da un momento all’altro.
  • Doppio o Triplo Minimo: stessa condizione dei massimi, ma anzichè venirsi a creare una resistenza, si viene a creare un supporto statico dei prezzi.

Doppio_Massimo_e_Doppio_Minimo

Nella figura vediamo un doppio massimo/minimo, ma la stessa situazione si viene a creare con un triplo massimo/minimo. La presa di profitto è data principalmente, tra la differenza tra massimo e minimo che si viene a creare con questo tipo di figura.

Voi avete cominciato ad individuare qualche inversione di trend?

Scrivi un commento

visualizzare tutti i commenti