Le figure di continuazione, tu da che parte vai?


Oggi vi voglio parlare di una cosa fondamentale nel mondo del trading, ovvero le figure di continuazione. Nei prossimi giorni vi parlerò  delle figure di inversione, ma al momento concentriamoci su questo.

Le figure di continuazione non sono altro che una pausa del nostro trend principale, prima che esso ricominci la sua corsa rialzista o ribassista. Quando ci troviamo davanti a queste figure (che dovrebbero anticipare il movimento del trend futuro), il mercato ovviamente reagisce in una determinata direzione, ovvero: volumi bassi significa anche volatilità bassa (escursioni basse dei prezzi).

Le principali figure di continuazione sono:

  • Rettangoli
  • Triangoli

Al momento vi mostro solamente queste due, perchè sono quelle che ricorrono maggiormente e sono le più semplici, le altre ve le spiegherò più avanti.

Rettangoli

I rettangoli sono figure di continuazione molto semplici da individuare su grafico, perchè notiamo come il prezzo oscilli tra due bande. Quella più alta è solitamente chiamata “resistenza” mentre quella più bassa detta “supporto”, i volumi come detto pocanzi diminuiscono rispetto ai volumi di un trend rialzista o ribassista che sia.

Un eventuale rottura superiore o inferiore delle bande, ci può far intuire in che direzione si muoverà il mercato e qui di seguito ve lo spieghiamo più nel dettaglio:

  • Rottura della resistenza superiore del nostro rettangolo, il trend potrebbe continuare al rialzo ed il profitto che potremmo prendere sarà uguale alla larghezza delle nostre bande.

1_39

  • Rottura del supporto inferiore del nostro rettangolo, il trend potrebbe continuare al ribasso, ed anche in questo caso il nostro profitto sarà uguale alla larghezza tra le due bande.

2_33

Modalità operative che si possono avere con questa figura sono due:

  1. Aspettare che il prezzo esca dalla congestione delle due bande.
  2. Comprare sulla resistenza e vendere sul supporto e viceversa.

Triangoli

I triangoli nell’analisi tecnica servono principalmente per anticipare la continuazione del trend. Come una piramide ribaltata, noteremo come più si andrà avanti nel tempo, più lo spazio di oscillazione dei prezzi diminuisce.

Abbiamo due tipi di triangoli che sono:

  • Triangolo simmetrico: dove possiamo notare come i prezzi si muovano in un range, che pian piano diminuisce. Solitamente questa figura segue sempre il trend, difficilmente ci gioca brutti scherzi. Il profitto è dato principalmente dalla larghezza della base del nostro triangolo, come potete vedere dalla figura.

Triangoli_Simmetrici

  • Triangoli asimmetrici (detti anche ascendente e discendente): in questo caso possiamo notare come, solamente una parte del triangolo (un lato) si muova, mentre l’altro lato che può essere massimo o minimo (supporto o resistenza) rimanga fermo. Anche in questo caso la nostra presa di profitto è data dalla larghezza della base del nostro triangolo, come si può vedere dalla figura.

Triangoli_Asimmetrici

Adesso tocca a voi, le avete individuate sul vostro grafico?

Scrivi un commento

visualizzare tutti i commenti

L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi. I campi obbligatori contrassegnati come *