Settimana caldissima sul calendario economico grazie ai tassi di interesse


Settimana caldissima sul calendario economico, vista l’abbondanza di notizie relative ai tassi di interesse, prima in America e successivamente in Giappone, Svizzera e Inghilterra. Quindi massima attenzione per chi fa trading sul valutario.

Il calendario economico e i dati da tenere in considerazione

Andando a leggere il calendario di questa settimana, posso osservare le seguenti notizie (distinguendo materie prime dalle valute):

Materie Prime

Per quanto riguarda le materie prime (US OIL e NGAS) devi segnarti le seguenti date:

  • Mercoledì 15 marzo alle ore 16:30: Scorte petrolio greggio
  • Giovedì 16 marzo alle ore 16:30: Scorte di gas naturale

Valute

Nella giornata odierna, abbiamo un solo dato macroeconomico:

  • Ore 14:30 Discorso presidente Banca Centrale Europea

Nella giornata di domani invece:

  • Ore 3:00 Produzione industriale cinese: la produzione industriale misura il cambiamento nella produzione totale delle fabbriche, delle aziende e degli erogatori di servizi pubblici in Cina. Rappresenta un buon indicatore della forza del settore manifatturiero. Può rappresentare un indicatore chiave dell’impiego nel settore manifatturiero, delle retribuzioni medie e del reddito personale.
  • Ore 13:30 IPP industriale americano

Mercoledì il calendario economico ci offre le seguenti notizie:

  • Ore 10:30 Indice dei salari medi inclusi i bonus inglesi
  • Ore 10:30 Variazione nelle richieste dei sussidi di disoccupazione inglesi 
  • Ore 13:30 IPP americano 
  • Ore 13:30 Vendite al dettaglio americano 
  • Ore 19:00 Annuncio tasso di interesse americano 
  • Ore 22:45 PIL neozelandese

Giovedì invece, avremo le seguenti news:

  • (Orario ancora da fissare) Annuncio tasso di interesse giapponese
  • Ore 9:30 Annuncio tasso Libor svizzero
  • Ore 11:00 IPC europeo: l’Indice dei Prezzi al Consumo (IPC) misura i cambiamenti nei prezzi di beni e servizi. L’IPC misura il cambiamento del prezzo dal punto di vista del consumatore. Si tratta di uno strumento chiave per misurare in cambiamenti nelle tendenze di acquisto e l’inflazione in zona Euro.
  • Ore 13:00 Annuncio tasso di interesse inglese
  • Ore 13:30 Permessi di costruzioni rilasciati americani
  • Ore 13:30 Indice di produzione FED di Filadelfia: l’indice Philadelphia Fed Manufacturing Index determina lo stato di salute economico del settore manifatturiero nella regione di Filadelfia. Qualsiasi dato superiore allo 0 indica un miglioramento delle condizioni del settore manifatturiero, mentre un valore di segno negativo indica un peggioramento. Proviene da un’indagine effettuata presso circa 250 produttori del distretto di Filadelfia della Federal Reserve. Può essere d’ausilio nella previsione dell’ISM statunitense.

Infine concludiamo questa ricca settimana di eventi macroeconomici, senza alcuna notizia importante.

Scrivi un commento

visualizzare tutti i commenti

L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi. I campi obbligatori contrassegnati come *