Eni guadagna ma l’utile netto rimane sempre in perdita


I guadagni di Eni sono in netta crescita nel primo trimestre del 2016, ma l’utile netto rimane sempre in perdita. Quali sono gli scenari futuri da un punto di vista fondamentale per questa azienda?

Divideremo l’articolo in tre sezioni, come i bilanci, ovvero:

Conto Economico di Eni

Per quanto riguarda questa sezione del bilancio, osserviamo le seguenti voci:

  • Il Reddito Generale si attesta a 12.557,00 milioni di euro (in netto aumento rispetto al trimestre precedente)
  • Il Costo dei Ricavi si attesta 10.179,00 milioni di euro (in aumento rispetto al trimestre precedente ma in netta diminuzione rispetto allo stesso periodo dell’anno scorso)

Perciò facendo una semplice sottrazione, tra reddito e costi, otteniamo un profitto lordo di 2.378,00 milioni di euro, in netta ripresa dal profitto avuto nell’ultimo trimestre che ha addirittura chiuso in rosso.

Soffermandoci sulla voce ricerca e sviluppo, possiamo notare come l’azienda al momento non abbia investito un singolo euro.

L’Utile Netto (dopo che l’azienda ha pagato le imposte) si attesta a -792,00 milioni di euro.

Concludiamo la sezione con gli utili per azione (diluiti), che si attestano a -22 centesimi.

eni conto economico

Stato Patrimoniale

Per quanto riguarda la sezione inventari, l’azienda ha  registrato una significativa diminuzione di questa voce passando da 3.910,00 (ultimo trimestre del 2015) a 3.392,00 milioni di euro.

Per quanto riguarda gli investimenti a breve termine, l’ammontare è di soli 315 milioni di euro, in netta decrescita rispetto ai trimestri precedenti.

L’azienda dispone di liquidità immediate per un ammontare di 6.023,00 milioni di euro, in netto aumento rispetto ai trimestri precedenti.

Il debito corrente è una voce che preoccupa ma il dato in netto calo rispetto ai trimestri precedenti fa ben sperare gli investitori, mentre i debiti a lungo termine sono aumentati rispetto ai trimestri dell’anno scorso.

Gli utili non distribuiti si attestano a -792 milioni di euro.

eni stato patrimoniale

Ed ecco il grafico dei flussi di cassa: 

Eni flusso cassa

Conclusioni

I guadagni di Eni SpA sono aumentati del 264,61% a marzo 2016 rispetto a dicembre dell’anno scorso. L’utile netto è aumentato del 90,60% fino a -792,00M. Il rapporto attivo/passivo di questa azienda a marzo 2016 è diminuito del 5,16% rispetto a dicembre del 2015. Il flusso di cassa operativo di Eni nel marzo del 2016 è diminuito del 69,66% rispetto a dicembre dell’anno scorso fino a 1,37B.

Scrivi un commento

visualizzare tutti i commenti

L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi. I campi obbligatori contrassegnati come *