La Criptovaluta della famiglia di Pablo Escobar


Durante gli anni 80, Pablo Escobar era conosciuto come “il re della cocaina”. La serie TV di Netflix, Narcos, ha rimesso la famiglia Escobar sotto i riflettori. Il fratello di Pablo ora spera di avere successo in un settore diverso: quello delle criptovalute. Roberto De Jesus Escobar Gaviria ha recentemente annunciato l’intenzione di avviare il proprio progetto di criptovaluta chiamato Dietbitcoin (DDX), una dura contrapposizione di Bitcoin.

Il background di Roberto

Roberto ha realizzato oltre 100 miliardi di dollari nel corso della sua carriera. Ha iniziato come contabile di Pablo durante i primi giorni del cartello di Medellin e ha gestito introiti superiori ai 200 miliardi di dollari prima di scontare il carcere. Dopo il suo rilascio, avvenuto nel 2003, Roberto (alias Piccolo Orso) ha lavorato alle operazioni quotidiane dell’attività (ora legale) della sua famiglia.

Perché creare una nuova criptovaluta?

Roberto crede che BTC non sia stato inventato da Satoshi Nakamoto, ma la sua teoria della cospirazione è che sia stato effettivamente creato dalla CIA e che il valore scenderà a zero (o quasi) quando il mondo lo scoprirà. A suo parere, anche il valore di tutte le altre criptovalute diminuirà. Tuttavia, secondo lui, la DDX volerà “perché la mia moneta, sarà la mia nuova ragione di vita”.

I dettagli della ICO di DDX

Sebbene non siano ancora noti molti dettagli sul progetto, il 21 Marzo 2018, sul sito, è stato riportato il seguente piano attuativo: una fornitura totale di 1.000.000 di DDX, suddivisa in tre vendite di token separate:

  1. 300.000 DDX possono essere acquistati per 50$ l’una (attualmente scontati del 96% a 2$ l’una)
  2. 300.000 DDX possono essere acquistati per 100$ l’una
  3. 400.000 DDX possono essere acquistati per 1.000$ l’una.

Scrivi un commento

visualizzare tutti i commenti

L'indirizzo email non verrà pubblicato. Anche altri dati non saranno condivisi con terzi. I campi obbligatori contrassegnati come *